San Rocco de la Croix, nato a Montpellier in un anno imprecisato tra il 1348 ed il 1350, morto a Voghera nella notte tra il 15 e il 16 agosto di anno imprecisato tra il 1376 ed il 1379, è stato un santo francese, venerato dalla Chiesa cattolica come protettore dei pellegrini, degli appestati e più in generale dei contagiati, dei farmacisti e dei becchini (in alcuni luoghi pure dei lavoratori delle pelli). Patrono di numerose città e paesi, è il santo che ha il maggior numero di luoghi di culto dedicati, a livello mondiale. Ricevette un’educazione molto religiosa da parte della pia madre, che lo indirizzò verso una profonda devozione alla vergine Maria e che lo spinse sin dalla nascita a diventare un servo di Cristo. Con la morte di entrambi i genitori, distribuì i suoi averi ai poveri e si incamminò in pellegrinaggio verso Roma. In Italia, durante la seconda metà del 1300, lo scenario sociale era devastante: l’epidemia di peste imperversava senza tregua, le campagne erano ormai in mano agli sciacalli e i medici non riuscivano a tenere testa alla tragica situazione. Si presume che giunto a Roma vi sia rimasto per tre anni e che, durante il ritorno a Montpellier, sia stato costretto a fermarsi a Piacenza per una nuova ondata di peste, ma, mentre assisteva gli ammalati, venne contagiato. Per non mettere a rischio altre persone, si trascinò fino ad una grotta. A questo punto si racconta che un cane (che tanti artisti dipingeranno o scolpiranno al fianco del santo), durante la degenza di Rocco appestato, provvide quotidianamente a portargli come alimento un pezzo di pane sottratto alla mensa del suo padrone e signore del luogo; il nobile seguendo il cane per i tortuosi sentieri della selva, giunse nella capanna di Rocco e in poco tempo lo guarì.
Il Santo degli appestati diventò patrono principale di Leverano probabilmente nel secondo decennio del secolo XVIII. La devozione popolare si traduce in festeggiamenti religiosi (processione e solenne celebrazione liturgica) e manifestazioni civili caratterizzate da importanti luminarie, concerti bandistici, spettacoli e gara di fuochi pirotecnici.
La manifestazione, che si svolge nei giorni tra il 15 ed il 18 Agosto, è organizzata dal "Comitato Festa di San Rocco", costituito dalle Confraternite di Leverano e con la collaborazione ed il contributo dell'Amministrazione Comunale.

torna all'inizio del contenuto